IL G.E.V.

Come associarsi

Programma Escursioni

Contattaci

Direttivo

Recapiti

Il Paese

Conoscere il Monte Velino

Rifugio di Sevice

Area naturalistica M.te Velino

Flora e Fauna del parco

Le vostre impressioni...

Emozioni e Racconti

Galleria fotografica

Consigli Utili

Link utili

Carta dei Sentieri

Descrizione Sentieri

Inno del G.E.V.

 

EQUIPAGGIAMENTO CONSIGLIATO PER AFFRONTARE UN’ESCURSIONE

 

*  ZAINO. (abbastanza capiente)

 

*  SCARPE DA MONTAGNA. (meglio se con suola dura e a caviglia alta)

 

*  MAGLIE, PILE O FELPE. (anche di ricambio)

 

*  CALZONI COMODI PER IL CAMMINO. (anche di ricambio)

 

*  GIACCA ANTIVENTO O IN GORETEX.

 

*  IMPERMEABILE / K-WAY

 

*  BERRETTO O COPRITESTA.

 

*  ACQUA , ZUCCHERI E SALI MINERALI.

 

*  CARTA DEI SENTIERI. (se non si conosce la zona)

 

*  TELEFONO CELLULARE O PUNTO DI CONTATTO.

 

*  MEDICAZIONI IN GENERE. (cerotti, carze, pomate, disinfettante,  .. .. .. ..)

 

*  A SECONDA DELLA STAGIONE SI RACCOMANDA UN ABBIGLIAMENTO IDONEO.

 

*  ASSICURARSI DELLE PROPRIE CONDIZIONI PSICO FISICHE PRIMA DELLA PARTENZA.

 

ALTRI CONSIGLI PRIMA, DURANTE E DOPO L’ESCURSIONE

 

§         Prima di intraprendere una escursione controllare l’evoluzione del tempo meteorologico nella zona prescelta,prendendo come riferimento temporale le 24 ore precedenti e le 24 successive all’ora stabilita per la partenza (vedi servizi Tv ed Internet).

§         Se affrontate un itinerario, specialmente se da soli, scrivete o lasciate detto sempre (in casa ,nel rifugio,agli amici ecc.) il vostro percorso e l’ora della partenza; ovviamente se ne avete a disposizione portate con voi un telefono cellulare con la batteria ben carica. Per ogni richiesta di soccorso in montagna chiamare il 118.

§         E’ buona norma lasciare nell’auto altri indumenti di ricambio per il ritorno.

§         Per l’alimentazione si consigliano : nei periodi freddi, alimenti con prevalente apporto di carboidrati, zuccheri supportati magari da bevande calde, mentre nella stagione estiva servirà soprattutto un sostanziale apporto di sali minerali,per compensare una maggior sudorazione corporea,privilegiando nello zaino magari una borraccia in più.

§         Non lasciate mai un sentiero tracciato e ben individuato sulle pubblicazioni in vostro possesso senza avere una valida e certa alternativa.

§         Se siete in compagnia di altre persone rendetevi sempre conto dello stato fisico di ciascuno di voi e ricordate che il “passo”, alla fine lo stabiliscono i meno allenati.

§         Ricordate che di norma la stanchezza prende sulla via del ritorno,prestate quindi attenzione anche nella “discesa”che potrebbe risultare altrettanto faticosa della “salita”.

§         Regolate comunque e sempre le vostre forze e la vostra capacità di reazione ad eventuali imprevisti, rispetto alla lunghezza dell’itinerario prescelto ed all’impegno fisico complessivo dell’escursione.